Componi.

Pubblicato su 20 Novembre 2016 | Da Luca Concas | Fotografia
copertinacomponi

Fotografia di Luca Concas.

Regola dei terzi:

La regola base della fotografia, che può essere applicata a qualsiasi genere e soggetto è la famosissima regola dei terzi.
Questa regola compositiva consiste nel inquadrare la scena decentrando il soggetto per andare ad inserirlo in corrispondenza dell’intersezione delle linee immaginarie ottenute dalla divisione dell’immagine in terzi, questo con lo scopo di avere un’immagine molto più dinamica e d’impatto.

1/3 primo piano e 2/3 cielo o viceversa:

Spesso capita di vedere fotografie potenzialmente bellissime con un’ottima post produzione completamente sbilanciate, salvo in rari casi (soprattutto quando facciamo una foto molto astratta) conviene dividere la foto in 3 parti e dedicare un terzo della scena al cielo e due terzi al primo piano o viceversa, bisogna in fase di scatto decidere che cosa è più importante tra cielo e primo piano e dargli la giusta importanza.

Vediamo un esempio per chiarire le regole base:

Fotografia di Luca Concas

Fotografia di Luca Concas

In questa fotografia che ho scattato in Sardegna al faro di Capo Testa abbiamo il faro come soggetto principale, in questi casi è facile essere attratti dalla forza visiva del faro e inconsciamente metterlo al centro della scena, ma dobbiamo fare lo sforzo di scegliere tra le infinite possibilità compositive quella migliore e che segua le regole chiave.
Questa foto segue inoltre la regola della divisione in terzi, come si può vedere ho dedicato un terzo della scena al primo piano e due terzi al cielo, questo perché la via lattea arricchisce la foto e da moltissima forza al cielo, quindi è giusto anche in fotografia fare in modo di mantenere questa forza.

Equilibrio:

Una fotografia di paesaggio per far si che funzioni bisogna che sia equilibrata nel sul complesso, per equilibrata intendiamo che l’insieme di forze presenti all’interno dell’immagine siano pari a zero, ma vediamo nello specifico cosa intendiamo con un esempio:
Fotografia di Luca Concas.

Fotografia di Luca Concas.

Guardiamo e analizziamo questa immagine ripresa a Marina Romea durante un bellissimo tramonto, come potete vedere il capanno assume la valenza di soggetto della foto, il piccolo pontile enfatizzato dal grandangolo spinto invece ha la funzione di guidare l’occhio dell’osservatore verso l’infinito, la luce è incredibilmente calda che crea un’atmosfera quasi surreale.
Ma spostiamo la nostra attenzione sul paletto a SX, può sembrare a prima vista un elemento di disturbo invece la sua funzione compositiva è incredibile, come dicevamo prima serve a far si che la fotografia assuma visivamente molto equilibrio.

fotocompositiva3

Possiamo dire che il capanno fa ruotare la foto, ipotizzando un perno centrale (pallino bianco) verso destra, il paletto invece pur essendo molto più debole, immette nella fotografia una forza uguale e contraria che porta equilibrio alla foto.
Visivamente il paletto è molto forte perché non scappa dal nostro occhio, si prende il suo spazio essendo facilmente riconoscibile e isolato in una zona in cui non è presente un altro elemento in grado di attirare l’occhio dell’osservatore.
Dire che questo studio è fatto in fase di scatto è difficile, però è vero che il bravo fotografo compone in maniera quasi inconscia tenendo conto di questo sistema compositivo.
A noi sarà utile per riuscire a selezionare in maniera consapevole gli scatti migliori che andremo a sviluppare in post produzione e col tempo diventerà parte del nostro modo di fotografare avendo immagini sempre più buone e ben composte.

Riflessi:

Fotografia di Luca Concas.

Fotografia di Luca Concas.

Questa fotografia scattata a Castelluccio di Norcia è il “classico” paesaggio che ogni fotografo spera di fotografare, la foto di grande atmosfera per via della luce proveniente dalle spalle del fotografo ha reso tutto fatato, ma vediamo gli elementi compositivi.
Come possiamo vedere il soggetto è il monte Vettore innevato colpito dalla luce del tramonto, in questo caso la composizione funziona perché il monte viene specchiato nella pozza d’acqua presente nel primo piano.
Se è vero che le regole compositive voglio che l’orizzonte non sia mai a centrato, quando è presente uno specchio d’acqua o una qualunque superficie riflettente questa regola diventa una lama a doppio taglio, per questo vi consiglio di fotografare in modo da avere una composizione con l’orizzonte centrale.

Linee Guida:

Importantissime in fotografia sono le linee guida, ovvero quelle linee immaginarie o reali che portano l’occhio dell’osservatore a spostarsi in maniera delicata e gradevole lungo tutto il fotogramma.
Fotografia di Luca Concas.

Fotografia di Luca Concas.

Le linee bianche in questa foto servono all’osservatore a indirizzare lo sguardo verso il soggetto, una donna vestita di fiori nel bellissimo contesto di Castelluccio di Norcia.
Alcune linee sono più definite, altre lavorano quasi a livello di subconscio, le linee date dal ciglio della stradina ci accompagnano in maniera forte verso la donna, quelle orizzontali invece sono meno forti ma accompagnano lo sguardo verso il soggetto con la stessa importanza delle altre due diagonali.
Quindi cerchiamo sempre di sfruttare quello che la scena ci offre cercando di aiutare l’occhio a muoversi verso il soggetto principale.
Il processo di scatto implica un grande sforzo da parte del fotografo, quello di osservare, in senso stretto, di fare caso ai dettagli, di posizionare gli elementi compositivi secondo il proprio gusto e secondo le proprie conoscenze pregresse.

“Sguardo del soggetto”:

Il paesaggio segue alcune delle regole del ritratto, per alcuni versi.
Come una modella con lo sguardo verso destra deve avere “aria” a destra anche il paesaggio a grandi linee segue questa regola.
Chiariamo con un esempio:
Fotografia di Luca Concas.

Fotografia di Luca Concas.

Come vediamo da questo scatto di un bellissimo tramonto a Rocca Calascio, il soggetto è la chiesa di Santa Maria della Pietà che “guarda” verso l’orizzonte, proprio per la conformazione geofisica della chiesetta, bisogna stare molto attenti a questa regola perché tutti gli elementi delle foto ci direzionano verso una direzione, cerchiamo di non spingere lo sguardo fuori dalla scena, ma di farlo andare con calma e armoniosamente tra gli elementi più importanti della composizione.

RICORDA:

– Le forze presenti nello scatto
– L’orizzonte nei terzi se non è presente il riflesso
– Alza o abbassa l’inquadratura
– Linee guida
– Sguardo del soggetto

Come sempre seguite i miei lavori, spostamenti qui : Luca Concas

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Info sull'Autore

One Response to Componi.

  1. Lisa Foschi Lisa Foschi dice:

    Che foto splendide! Complimenti!
    Un’analisi di questa importante regola molto interessante ed istruttiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *