Come fotografare la Via Lattea

Pubblicato su 29 Novembre 2016 | Da Luca Concas | Fotografia

www.facebook.com/LucaConcasFotografie

Cosa serve:

– Reflex, possibilmente full frame

– Ottica, possibilmente grandangolare e luminosa

– Treppiede solido

– Cielo che permetta la visione delle stelle in maniera definita e con un buon contrasto, cielo nero e stelle bianche.

– Della buona birra.

– Torcia meglio da testa con luce rossa.

– Assenza di luna e nuvole

Come individuare il nucleo:

– Tramite App (google skymaps, Mappa Stellare ecc)

– Tramite le carte celesti

Carta celeste 15 Agosto ore 23.00. Fonte: Wikipedia

Carta celeste 15 Agosto ore 23.00. Fonte: Wikipedia

– A ad occhio nudo il nucleo è ben visibile, individuabile come una striscia più luminosa nel cielo!

– Guardando a Sud individuando il Sagittario.

Impostazioni di partenza:

Iso: 1600 iso

Tempo: (350 / lunghezza focale equivalente) valore in secondi.

Diaframma: il più aperto possibile in base all’ottica a disposizione

Messa a fuoco:

– Imposta reflex in live view e metti a fuoco MANUALMENTE su una qualsiasi stella molto luminosa con zoom 10x.

Accortezze:

– Rimuovi la Riduzione del rumore digitale.
– Rimuovi la stabilizzazione se il tuo obiettivo ne è provvisto.
– Usa il ritardo allo scatto 2 secondi o un telecomando per ridurre le possibili vibrazioni.
– Attiva la funzione “blocco dello specchio”.
– Scatta in Raw.
– Imposta tungsteno come Bilanciamento per avere un anteprima migliore.

Contestualizza e Migliorati:

Per quanto sia affascinante la via lattea, fotograficamente parlando assume molta più forza se riusciamo a contestualizzarla in un bel paesaggio.

Il primo piano necessita assolutamente di tempi più lunghi e di più luce per essere esposto correttamente, per questo ti troverai se hai fatto tutto bene due file, uno con esposzione per il cielo e l’altro con esposizione per il primo piano.

I parametri di partenza sono solo l’inizio, in alcune situazioni con il cielo davvero poco inquinato mi è capitato di dover usare valori altissimi di sensibilità ISO, quindi adeguati al posto.

Post produzione:

Clicca QUI per la guida sulla post produzione delle Via Lattea.
Fotografia di Luca Concas.

Fotografia di Luca Concas.

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Info sull'Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *