BiologiaEcologiaNews

Il disboscamento in Italia potrebbe bloccare lo sviluppo sostenibile

Annuncio Pubblicitario

All’interno del Quarto Rapporto sullo stato del Capitale Naturale in Italia (2021) vengono indicati i piani per intensificare la raccolta della biomassa forestale.
Ciò, piuttosto che sostenere una transizione verso lo sviluppo sostenibile ed un’economia verde, potrebbe tradursi in un maggiore disboscamento e perturbazione degli ecosistemi forestali.

Le cause del disboscamento

Infatti, la perdita di alberi nelle foreste italiane negli ultimi anni è giustificata solo in parte da perturbazioni come la tempesta Vaia del 2018 e dalla successiva raccolta del legname.
Il driver dominante è la produzione di legna da ardere (D. Pettenella et al. [email protected] 18, 1–4; 2021), che proviene per la maggior parte da bosco ceduo. Dunque, questo rimuove probabilmente circa il 50% della crescita annuale stimata.

La politica sulla biomassa e gli ecosistemi forestali

La nuova politica sulla biomassa potrebbe minacciare la funzionalità degli ecosistemi forestali a meno che non includa obiettivi misurabili e un sistema di monitoraggio affidabile per rilevare gli impatti della rimozione del legno.
In un paese geograficamente complesso e ricco di biodiversità, ciò potrebbe minare i progressi verso la strategia biodiversità 2030 dell’Unione Europea.

Le possibili soluzioni per uno sviluppo sostenibile

Affinché le foreste italiane possano dare un contributo all’economia, offrire servizi ecosistemici, fermare la perdita di biodiversità e mitigare i cambiamenti climatici, il Paese ha bisogno di pianificazione ecologica, monitoraggio dei dati, protezione delle foreste, ripristino e riforestazione.

Non dimenticare di seguirci

Se vuoi rimanere sempre aggiornato visita la sezione news.
Ti invitiamo a leggere l’articolo scientifico originale su Nature.
Gli autori dell’articolo sono Roberto Cazzolla GattiGianluca Piovesan & Alessandro Chiarucci
Non dimenticare inoltre di visitare i nostri social: Facebook ed Instagram.

Annuncio Pubblicitario

Gianmarco Virzì

Web designer, programmatore laureato presso la facoltà di Scienze Naturali dell’università di Bologna, ha attualmente molteplici passioni come: i viaggi, la storia, la cultura (apprezza particolarmente quella giapponese), le arti marziali, il fitness, la cucina, la musica (suona la batteria), la fotografia e l’informatica. Ama la natura e tutto ciò ad essa collegata e da questo nasce la sua linea di pensiero, che può essere riassunta con una citazione di S. Agostino: “il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina” Il suo sogno è di intraprendere la carriera da divulgatore scientifico e di contribuire alla conservazione degli ecosistemi ed alla gestione del territorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button