News

Resoconto dei premi Nobel 2021

Annuncio Pubblicitario

In questi giorni i portatori dei maggiori benefici all’umanità hanno ricevuto i premi Nobel.
Notizia di spicco è la presenza di un italiano tra le personalità a ricevere questa onorificenza.
Ma scopriamo chi sono i vincitori di questi premi e qual è il loro contributo.

Cos’è il premio Nobel?

Cos'è il Premio Nobel

Al giorno d’oggi è difficile incontrare persone che non conoscono il Premio Nobel almeno solo per il nome.
Tuttavia è bene dedicare un breve paragrafo su cos’è, perché viene dato e chi viene ricordato con questo prestigioso premio.
Il premio Nobel è un’onorificenza che viene data annualmente alle persone che hanno apportato un grande contributo in un determinato campo.
Il premio viene assegnato alle persone che hanno apportato “i maggiori benefici all’umanità”.

Gli ambiti in cui si svolgono le premiazioni sono: medicina, chimica, fisica, letteratura, economia e contributo alla pace.
Il premio fu istituito in onore di Alfred Bernhard Nobel (1833-1896) chimico ed industriale svedese conosciuto anche come scopritore della balistite e della dinamite.

Alfred Nobel, scrisse un testamento che recitava la volontà di istituire i suddetti premi per il contributo all’umanità.
La decisione dello scienziato venne presa dopo uno spiacevole avvenimento.
In seguito alla morte del fratello maggiore Ludvig Nobel, un giornale francese pubblicò invece il necrologio dell’inventore definendolo “un mercante di morte”.
L’avvenimento portò il chimico ad interrogarsi sull’eredità lasciata ai posteri.

I premi Nobel per la fisica e per la chimica vengono attualmente assegnati dall’Accademia reale svedese delle scienze, quello per la letteratura dall’Accademia di Svezia, il premio per la medicina dal Karolinska Institutet, quello per la pace dal comitato Nobel della Norvegia, mentre quello per l’economia viene assegnato dalla Banca di Svezia.

Premi Nobel nel 2021

Le persone meritevoli hanno ricevuto i premi Nobel tra il 4 e l’11 ottobre, e a causa delle restrizioni dovute alla pandemia per il secondo anno di fila salterà la cerimonia per la consegna a Stoccolma.

Medicina e fisiologia

Il 4 ottobre vede come vincitori del premio Nobel per la medicina e fisiologia: David Julius e Ardem Papapoutian.
Julius ha scoperto dei recettori alla base del tatto e dei meccanismi che regolano la percezione del caldo e del freddo.
Tale scoperta è avvenuta utilizzando la capsaicina, un composto chimico presente nelle piante del genere Capsicum, ovvero la sostanza responsabile della sensazione di bruciore nel peperoncino.
Patapoutian invece ha studiato alcune cellule sensibili alla pressione con un ruolo importante nei meccanismi che regolano la sensazione del dolore.
Questi recettori sono in grado di reagire agli stimoli meccanici sulla pelle e negli organi interni.
Le scoperte fatte in questo ambito permetteranno di comprendere come il nostro sistema nervoso percepisce il calore, il freddo e gli stimoli meccanici.

Premi Nobel Medicina e fisiologia
Immagine di Niklas Elmehed raffigurante i premi Nobel per la medicina e la fisiologia

Fisica

Premi Nobel Fisica 2021. Immagine di Niklas Elmehed.
La notizia che un italiano quest’anno ha vinto il premio Nobel ha avuto una certa risonanza nel nostro paese.
Infatti tale premio nell’ambito della fisica è assegnato il 5 ottobre a Giorgio Parisi insieme ai fisici Syukuro Manabe e Klaus Hasselmann.
La motivazione che ha portato alla premiazione di Parisi è per “la scoperta dell’interazione tra il disordine e le fluttuazioni nei sistemi fisici dal livello atomico alla scala planetaria”.
Gli altri due ricercatori invece hanno condotto ricerche su “la modellazione fisica del clima della Terra, che ne quantifica la variabilità e prevede in modo affidabile il riscaldamento globale”.
Questi temi risultano di fondamentale importanza per le tematiche ambientali attuali.

Chimica

Il premio Nobel per la chimica di quest’anno è andato contemporaneamente a Benjamin List e David MacMillan il 6 ottobre.
I due scienziati nel 2000 hanno scoperto in maniera indipendente l’uno dall’altro una nuova categoria di catalisi.
Per l’esattezza i due chimici ricevono il premio “per lo sviluppo dell’organocatalisi asimmetrica”.
Questa scoperta ha avuto una grande importanza per la ricerca farmaceutica ed ha reso la chimica più sostenibile per l’ambiente.
I catalizzatori abbassano le cosiddette “barriere energetiche” nelle reazioni chimiche e sono fondamentali in numerosi settori come quello industriale.
Tale catalisi basata su piccole molecole organiche economiche e non inquinanti.

Premi Nobel per la Chimica 2021
Premi Nobel per la chimica. Illustrazioni di Niklas Elmehed.

Letteratura

Abdulrazak Gurnah è il vincitore del Premio Nobel per la letteratura 2021. Illustrazione di: Niklas Elmehed.

Abdulrazak Gurnah è il vincitore del premio Nobel per la letteratura 2021 “per la sua intransigente e compassionevole penetrazione degli effetti del colonialismo e del destino del rifugiato nel divario tra culture e continenti”.
Nativo di Zanzibar, Gurnah è arrivato in Inghilterra come rifugiato negli anni ’60.
Questa tematica caratterizza profondamente i suoi romanzi e i suoi racconti.
Il premio per la letteratura è stato proclamato il 7 ottobre.

Contributo alla pace

Anche in questo caso il Nobel viene diviso tra due personalità, per l’esattezza tra due reporter l’8 ottobre.
I soggetti in questione sono Dmitrij Muratov e Maria Ressa premiati “per i loro sforzi nel proteggere la libertà di espressione, condizione necessaria per la democrazia e una pace duratura”.
Dmitry Andreyevich Muratov è un reporter russo caporedattore del giornale Novaya Gazeta, noto per aver criticato più volte il presidente russo Vladimir Putin e per le inchieste sulla corruzione del paese.
Maria Ressa invece è una giornalista di origini filippine e naturalizzata statunitense, co-fondatrice del sito Rappler.
La scelta è ricaduta sulla giornalista per aver criticato duramente il presidente filippino Rodrigo Duterte e i suoi metodi autoritari.

Premio Nobel per la Pace 2021
Illustrazione dei vincitori dei premi Nobel per la Pace di Niklas Elmehed.

Economia

Premi Nobel per l'economia 2021.
Illustrazione dei tre vincitori del Premio Nobel per l’economia 2021. Autore raffigurazione: Niklas Elmehed.

Il premio Nobel per l’economia ha visto la sua assegnazione in data odierna, 11 ottobre 2021.
Le personalità che hanno vinto questo premio sono: David Card, Joshua Angrist e Guido Imbens.
Il motivo che ha portato Card a vincere tale premio è per il “contributo empirico all’economia del lavoro“.
Joshua Angrist e Guido Imbens invece hanno vinto il Nobel per “i loro contributi metodologici alle analisi delle relazioni causali“.
L’importanza dei loro studi riguardano la ricerca empirica sul mercato del lavoro così da poterci dare approfondimenti sulle dinamiche dello stesso e sull’impatto che può avere sulla società.
Il focus delle loro ricerche è sugli esperimenti che possono essere fatti direttamente sulla società al pari di quelli che possono fare gli scienziati in ambito naturale.

Conclusioni

Ed anche questo anno le “nomination” per il premio Nobel sono terminate.
Purtroppo a causa delle restrizioni dovute alla pandemia di covid-19 la tradizionale cerimonia del 10 dicembre non si farà per il secondo anno di fila.
I vincitori riceveranno le medaglie e i diplomi direttamente a casa, ciò nonostante la cerimonia verrà trasmessa in streaming tramite i canali della Fondazione Nobel e in televisione.
Se vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo della scienza ti invitiamo a visitare la sezione news.
Non dimenticare inoltre di visitare i nostri social: Facebook ed Instagram.

Annuncio Pubblicitario

Gianmarco Virzì

Web designer, programmatore laureato presso la facoltà di Scienze Naturali dell’università di Bologna, ha attualmente molteplici passioni come: i viaggi, la storia, la cultura (apprezza particolarmente quella giapponese), le arti marziali, il fitness, la cucina, la musica (suona la batteria), la fotografia e l’informatica. Ama la natura e tutto ciò ad essa collegata e da questo nasce la sua linea di pensiero, che può essere riassunta con una citazione di S. Agostino: “il mondo è un libro e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina” Il suo sogno è di intraprendere la carriera da divulgatore scientifico e di contribuire alla conservazione degli ecosistemi ed alla gestione del territorio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button